J-Iva: Iva provvigioni "ribaltata" sull'acquirente
Alessandro GiulianiNotizie
Venerdì 08 Luglio 2016

Iva ribaltata in J2K Premium

Negli ultimi mesi ha fatto capolino un sistema diverso per il calcolo delle provvigioni spettanti all'agenzia d'affari che prevede l'addebito dell'Iva sulle provvigioni all'acquirente, aumentando di conseguenza il prezzo di vendita degli articoli esposti.

Con il sistema tradizionale, se il prezzo di vendita di un articolo viene concordato a 5,00 euro, con una provvigione del 50%, la provvigione spettante al mercatino dell'usato è di 2,50 euro (iva inclusa) pari a 1,95 euro + iva. Il rimborso spettante al venditore è di 2,50 euro.

Questo diverso sistema prevede che al prezzo concordato con il venditore venga aggiunta l'Iva sulle provvigioni, attraverso la determinazione di un prezzo esposto che la comprenda. Nell'esempio, il prezzo di vendita sarà di 5,55 euro, il rimborso rimarrà di 2,50 euro e la provvigione spettante al mercatino sarà di 3,05 euro (iva inclusa) pari a 2,50 euro + iva.

In pratica, questo sistema permette di comunicare che il mercatino dell'usato applica il 50% di provvigione (+iva) che, dal punto di vista algebrico corrisponde a una provvigione del 54,95%. Ovviamente prima di attivare questa funzionalità è necessario modificare il mandato di vendita e depositare, in Comune, una nuova tabella provvigioni.

Quali sono i vantaggi dell'Iva ribaltata?

I vantaggi di un sistema di questo tipo, per il gestore di un mercatino dell'usato, sono legati al presunto aumento della redditività del negozio nel breve termine. A fronte del medesimo valore di venduto, le provvigioni saranno infatti superiori, proprio per l'effetto di caricare l'Iva sul prezzo di vendita.

Quali invece gli svantaggi?

Il primo svantaggio è la difficoltà nello spiegare il sistema al cliente venditore che, abituato a dimezzare il prezzo sull'etichetta del prodotto per calcolare la sua parte di rimborso, potrà avere la sensazione di essere stato raggirato. La provvigione sarà infatti del 54,95% e di conseguenza il rimborso sarà del 45,05% e non più del 50%.

Tale modalità di calcolo delle provvigioni deve essere resa esplicita sul mandato di vendita e sarà quindi necessario far sottoscrivere nuovamente i contratti ai clienti venditori.

L'aumento della provvigione potrà portare i venditori, soprattutto quelli con merce più di valore, a indirizzarsi verso sistemi diversi per vendere i loro oggetti (altri mercatini dell'usato, subito.it) in modo da ottenere un rimborso più elevato. La criticità di questo sistema è infatti nella proiezione di calcolo dei ricavi che si basa sulle vendite passate. Cambiano il sistema di provvigione è probabile che diminuiscano gli arrivi e di conseguenza le vendite. Va quindi fatto un preciso studio sulla concorrenza in zona per comprendere se sia il caso o meno di adottare questo sistema, considerando che attualmente la concorrenza più forte per un mercatino dell'usato è rappresentata dal mondo online.

In caso di variazione dell'Iva, gli articoli presenti in giacenza vanno ri-prezzati. L'iva delle provvigioni va infatti scorporata al momento dell'emissione della fattura (nel mese della vendita oppure al momento del rimborso). Esiste una proposta di legge in Parlamento che rimodula l'Iva per gli operatori dell'usato in conto terzi al 10%

La modifica della provvigione influenzerà il prezzo vendita, che dovrà essere abbassato in modo da tener conto della somma dell'Iva. Se ciò non avviene si potrebbe riscontrare una diminuzione della vendibilità (il prezzo degli oggetti verrebbe infatti aumentato di oltre il 10%, con effetti negativi sull'economia del negozio).

Nel caso di diminuzione del prezzo di vendita, il ribasso si rifletterà direttamente sul rimborso, il cliente venditore incasserà infatti un minor importo di oltre il 10%, rispetto al sistema tradizionale.

Perché abbiamo implementato J-Iva?

Nonostante le criticità riportate, il modulo J-Iva è stato implementato per pura opportunità commerciale. Alcuni utilizzatori di J2K ci hanno infatti richiesto questa funzionalità, che hanno voluto adottare consci delle criticità presenti.

Condividi!

Chiedici maggiori informazioni

Contattaci, senza impegno, per organizzare una demo gratuita o per avere maggiori informazioni su J2K Premium. Ricorda che l'acquisto di J2K Premium gode di uno speciale diritto di ripensamento, entro 30 giorni dall'installazione.

iscriviti alla newsletter
Copyright ©, 2000 - 2017 by Leotron - Verona - Italy - Partita Iva: IT 02079170235 - Rea: VR 215439